Skip to content

Merluzzo in agrodolce

Il merluzzo in agrodolce è un secondo piatto davvero originale e delizioso. Si tratta di una ricetta semplice che appagherà il palato fin dal primo boccone. Cucinare il merluzzo è molto semplice. Ha un gusto molto neutro, quindi si presta a tantissime ricette. È inoltre un pesce che nei filetti e nei cuori non ha spine, quindi non solo è facile da cucinare, è anche poi semplicissimo da mangiare. Poi, il merluzzo è un pesce magro quindi adatto davvero in tutti i tipi di alimentazione.

Anche la salsa agrodolce è una salsa di accompagnamento poco calorica. Apporta quasi esclusivamente carboidrati e la sua porzione media può essere considerata pressoché libera. Generalmente, con questo termine si indicano diversi tipi di salse con metodi di cottura variegati. Nata in Cina, è stata poi esportata nelle cucine europee e in quella nordamericana. Nel merluzzo in agrodolce due gusti opposti, come l’aceto e lo zucchero, si fondono armonicamente creando un secondo piatto di pesce dagli equilibri perfetti. Scopri come realizzarlo!

merluzzo in agrodolce

Ingredienti:

Come preparare il merluzzo in agrodolce

Per cominciare a cucinare il merluzzo in agrodolce, prepara la salsa per il condimento. Quindi, metti in una ciotolina l’aceto e lo zucchero. Poi, mescola bene e lascia riposare. Successivamente passa al trito: taglia la cipolla e la carota a pezzettini piccoli. Versa entrambe in una padella antiaderente a fiamma dolce con un filo di olio extravergine di oliva e lasciale soffriggere. Una volta che il trito risulterà ben dorato aggiungi i filetti di merluzzo e cuocili per circa 10/15 minuti.

A metà cottura aggiungi il composto agrodolce e fai sfumare a fiamma alta.

Se necessario, aggiungi anche mezzo bicchiere d’acqua per agevolare la cottura. Una volta cotto, impiatta e termina con una spolverata di prezzemolo fresco. Infine, ricopri i filetti con il restante agrodolce. Il merluzzo in agrodolce è pronto per essere servito.

Buon appetito!

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

CONDIVIDI SU