Skip to content

FRoSTA AL FIANCO DI MSC PER LA SETTIMANA DELLA PESCA SOSTENIBILE

(Roma, 28 ottobre 2021). FRoSTA è al fianco di MSC – Marine Stewardship Council per la Settimana della pesca sostenibile che per la prima volta arriva in Italia dal 1 al 7 novembre 2021.

FRoSTA, azienda di riferimento nel mondo dei surgelati che ha stabilito di produrre cibo in maniera naturale e rispettosa dell’ambiente, sposando la scelta di essere 100% naturale e mettendo al centro della propria filosofia aziendale il rispetto per l’equilibrio del pianeta, ha deciso di sostenere questa iniziativa perché crede fermamente che essere sostenibili sia una scelta doverosa nel rispetto del mare e delle future generazioni. Un obiettivo centrale per la salvaguardia del Pianeta inserito anche tra i goals dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile fissati dalle Nazioni Unite.

Il rapporto con MSC è profondamente radicato in FRoSTA tanto che tutto il pescato è certificato MSC: oggi FRoSTA è l’unica società in Italia a poter vantare di questa certificazione su tutta la gamma di prodotti, frutto di un percorso intrapreso da anni e che ha comportato scelte precise, anche a scapito di perdita di guadagni. Ogni consumatore può verificarlo attraverso le etichette trasparenti che danno tutte le informazioni sull’origine del pescato e su come viene lavorato e surgelato.

MSC è un’organizzazione no-profit indipendente con un programma di certificazione ecolabel di pesca, che verifica il rispetto di pratiche ecosostenibili, assegnando il marchio blu MSC a chi rispetta i criteri di valutazione. Lo standard di pesca MSC si basa su tre principi fondamentali che pensano al futuro dei nostri mari, perché lo stock possa riprodursi rendendo la pesca ancora possibile, ma anche per ridurre al minimo l’impatto ambientale, tutelando l’habitat marino e garantendo che la pesca sia gestita in modo responsabile.

Come sottolinea Felix Ahlers CEO di FRoSTA AGSiamo anche noi pescatori per questo siamo attenti al ripopolamento delle specie marine. Il pesce è l’unico alimento completamente selvaggio, non si può aumentarne in volume, perché in mare aperto si riproduce secondo le regole della natura. Per questo vogliamo pescarne la giusta quantità, senza alterare gli equilibri del mare. Lo facciamo grazie alla certificazione MSC e lo verifichiamo in prima persona: io stesso sono stato più volte in Alaska, sulle barche con cui facciamo pesca, per assicurarmi che i pescatori rispettino le nostre regole”.

Oltre alla Settimana della Pesca Sostenibile, l’impegno di FRoSTA prosegue tutto l’anno per coniugare gusto e sostenibilità. Dello stesso pesce si cercano le diverse tipologie e si sceglie il periodo più adatto alla pesca, sempre secondo i criteri MSC.

Un caso concreto è quello della platessa, dapprima delistata perché non disponibile nella tipologia certificata MSC, dopo un lungo periodo di ricerca tra i pescatori di tutto il mondo, è stata lanciata sul mercato nel 2020 e si trova ora nel banco freezer, nella versione al naturale e panata, oggi garantita dalla certificazione.

Inoltre FRoSTA utilizza solo frutti di mare certificati ASC (Aquaculture Stewardship Council), un’organizzazione non-profit globale e indipendente che, avvalendosi di tecniche di acquacoltura sostenibili, stabilisce uno standard ambientale e sociale per la certificazione di allevamenti ittici responsabili.

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram

CONDIVIDI SU