FRoSTA AMICA DELLA NATURA.
UN PROGETTO CHE PRENDE QUOTA.

L’impegno ambientale firmato FRoSTA arriva ancora più in alto con la 2^edizione della Carovana dei Ghiacciai Legambiente.

LA SOSTENIBILITÀ VIAGGIA IN CAROVANA.

Lo scioglimento dei ghiacciai rappresenta uno dei maggiori rischi per il clima e per la sopravvivenza di specie animali e vegetali.

Per questo FRoSTA sostiene, anche quest’anno, “La Carovana dei Ghiacciai”: un viaggio firmato Legambiente attraverso le vette italiane, dal 23 agosto al 13 settembre 2021, per raccontare gli effetti dei cambiamenti climatici sui ghiacciai e promuovere la tutela della montagna di alta quota. Gli operatori del Comitato Glaciologico Italiano (CGI) saranno preziosi compagni di viaggio, in un itinerario che si svilupperà tra monitoraggi, escursioni in quota, conferenze, arte e musica dedicati ai ghiacciai, per riflettere insieme su un futuro sostenibile delle nostre montagne e del pianeta.

I GHIACCIAI CONTINUANO A SCIOGLIERSI DAVANTI AI NOSTRI OCCHI.

Difendili con noi. Segui la carovana tappa dopo tappa.

Scopri il progetto dalla voce dei protagonisti

Intervista a Felix Ahlers.

Intervista a Gianluca Mastrocola.

Intervista a Giorgio Zampetti.

Intervista a Marco Giardino.

CAROVANA DEI GHIACCIAI,
I RISULTATI DEL 2020

I dati raccolti la scorsa estate disegnano un quadro allarmante, i ghiacciai sono in una fase di regressione senza precedenti a causa di mutamenti climatici e inquinamento. Nel giro dei prossimi decenni, secondo gli studi fatti fino ad ora e osservati durante il viaggio della Caravona del 2020, i ghiacciai alpini sono destinati a scomparire del tutto, a partire da quelli sotto i 3000 metri. Sulle dodici vette monitorate, infatti, è stata registrata una diminuzione della fronte glaciale o del volume di ghiaccio e in diversi casi anche consistenti affioramenti di rocce. I numeri raccolti hanno permesso di trasformare la percezione del cambiamento in dati concreti, indispensabili per sviluppare adeguate politiche di mitigazione e adattamento. Occorre agire se non vogliamo che il riscaldamento climatico produca effetti devastanti e irreversibili sui territori alpini.

SFOGLIA LA GALLERY DEL 2020

CONOSCIAMO IL VALORE DEL FREDDO, PER QUESTO LO RENDIAMO SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE.

Come ogni altra attività, produrre cibo surgelato produce emissioni di CO2 a causa del consumo energetico degli impianti, del trasporto e della conservazione dei prodotti. Il nostro impegno è rendere la catena del freddo FRoSTA la più sostenibile possibile, contribuendo a difendere i ghiacciai, utilizzando energia verde, rinunciando alle colture in serre e al trasporto aereo dei nostri ingredienti. Il tutto per realizzare un grande obiettivo aziendale: ridurre ulteriormente del 7% la nostra impronta di carbonio entro il 2022. Un impegno concreto, iniziato nel 2008, che negli ultimi 12 anni ci ha già portato a ridurre del 30% le emissioni.

CALCOLA LA TUA IMPRONTA DI CARBONIO

Grazie al nostro sistema di gestione ambientale possiamo calcolare in modo semplice l’impronta di carbonio di un prodotto durante tutta la fase di sviluppo. Vuoi saperne di più o calcolare la tua impronta di carbonio? Usa il nostro calcolatore, il più avanzato del web.