Merluzzo Nordico, le proprietà nutrizionali

Il merluzzo nordico, noto col nome scientifico di Gadus morhua, vive nell’Oceano Atlantico Settentrionale e per le sue carni bianche e il sapore delicato è una specie molto richiesta e sfruttata dall’industria ittica.

Il merluzzo, però, non è tutto uguale. Usato in modo generico per indicare diversi tipi di pesce in commercio, per essere considerato merluzzo al 100% deve avere determinati requisiti che ne definiscono la qualità.

Le due specie di merluzzo dei mari del Nord

Nei mari della Norvegia proliferano sostanzialmente due specie di merluzzo: quello costiero e quello artico. Il merluzzo artico norvegese a differenza di quello costiero che vive nei fondali lungo le coste, si spinge al largo per gran parte della sua vita ed è preferito dall’industria ittica locale.

Carta d’Identità del Merluzzo Nordico

Nome: Merluzzo Nordico (Gadus morhua)

Periodo di pesca: Tutto l’anno.

Località di pesca

Merluzzo costiero: fiordi e zone costiere.

Merluzzo nordico norvegese: trae il suo nutrimento nelle acque di Barents, si riproduce dal Finnmark a Stad, e il luogo di riproduzione più rilevante è alle isole Lofoten.

Proprietà nutrizionali dei filetti di merluzzo nordico
Il merluzzo Nordico è ricco di:

  • Proteine
  • Vitamina A, D e B12
  • Selenio
  • Antiossidanti
  • Omega 3 *

Calorie del merluzzo nordico

Secondo l’USDA (U.S. Department Of Agriculture) le calorie del merluzzo nordico sono appena 82 per 100 gr.

Le proprietà nutrizionali del merluzzo nordico sono diverse e spaziano dall’Omega 3, alla Vitamina D, proteine, vitamine e iodio, che mantengono in salute il cervello anche nei bambini, favorendo crescita, sviluppo e proteggendo le normali funzioni metaboliche. Altri importanti nutrienti sono il fosforo, potassio, selenio e Niacina (vitamina B3), molto utile nel processo di digestione degli alimenti ed essenziale per l’ossigenazione delle cellule; inoltre, facilita la circolazione sanguigna proteggendo la pelle. (Fonte: Humanitas.it).

Ed è proprio grazie alle proprietà nutrizionali del merluzzo nordico che le popolazioni norvegesi costiere e interne lo apprezzano da sempre, per preservare la loro salute anche nei periodi invernali più bui e freddi.

Filetti di merluzzo surgelati da pesca sostenibile MSC

I filetti di merluzzo nordico provengono da Pesca sostenibile e certificata.

Lo standard di pesca MSC è rilasciato da un ente indipendente e senza scopo di lucro, definito da una consultazione di accademici governativi, ricercatori, industria della pesca e organizzazioni non governative. Lo standard si basa sul Codice di Condotta per la Pesca Responsabile dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura FAO e si pone tra gli obiettivi principali quello di preservare dal sovra sfruttamento gli stock ittici mondiali, garantendo sostenibilità ambientale e biodiversità.

Filetti di merluzzo nordico e biodiversità nelle mense scolastiche

Dal punto di vista della sostenibilità, anche per le mense scolastiche il merluzzo nordico è di gran lunga preferibile ad altre tipologie di pesce perché proveniente da zone di pesca che privilegiano la diminuzione dell’impatto ambientale.

Infatti, proprio l’aspetto riguardante la sostenibilità è evidenziato nella Relazione di accompagnamento CAM Servizio di ristorazione collettiva e fornitura derrate alimentari (DM n.65 del 10 marzo 2020)*, a cura di: Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare Direzione Clima, Energia ed Aria.

Nel documento si fa riferimento al Regolamento (UE) N. 1221/2014 del Consiglio del 10 novembre 2014*, inserendo tra i requisiti fondamentali per la scelta dei prodotti ittici la tutela della biodiversità, in linea con i principi della pesca sostenibile e certificata.

Nella relazione, a proposito dei prodotti ittici per la ristorazione scolastica si legge: “Considerando che molte specie ittiche sono sovrasfruttate o esaurite e che la quantità di pesca è attualmente insostenibile”, si privilegia “un criterio di prossimità delle zone di pesca per limitare gli impatti ambientali dovuti ai trasporti, ovvero FAO 37 (Mediterraneo), esteso alla zona FAO 27 (Atlantico Nord orientale) per ampliare l’offerta ittica.”*

Referenze:

*https://pescenorvegese.it/seafood-from-norway/merluzzo-carbonaro/

*Fonti: https://www.wwf.ch/it/guida-pesci/merluzzo-carbonaro

*https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S0889157513000793

* https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S2405844017300385

*https://academic.oup.com/icesjms/article/63/2/267/639707?login=true

*https://www.minambiente.it/…/relazione_accompagnamento_cam_ristorazione_aprile2020.pdf

*Regolamento (UE) N. 1221/2014 del Consiglio del 10 novembre 2014 che stabilisce, per il 2015, le possibilità di pesca per alcuni stock o gruppi di stock ittici applicabili nel Mar Baltico e che modifica i regolamenti (UE) n. 43/2014 e (UE) n. 1180/2013

Frittelle di merluzzo carbonaro e salsa agrodolce (senza lievito)

Benvenuti ad un nuovo appuntamento in cucina con FRoSTA. Quest’oggi vogliamo proporvi una preparazione veloce per un piatto ricco che può essere servito sia come antipasto che come pietanza unica per pranzo o per cena: le frittele di merluzzo carbonaro con salsa agrodolce.

Un piatto che, siamo sicuri, farà leccare i baffi a tutta la famiglia. Il Merluzzo Carbonaro, infatti, è un pesce versatile che si presta a più preparazioni. Gusto delicato sì, ma accompagnato con una pastella leggera e una salsa agrodolce possiamo proporre ai nostri commensali una pietanza dal giusto sprint. Vediamo allora insieme come preparare le nostre frittelle di Merluzzo Carbonaro, sotto con ingredienti e procedimento!

Frittelle di Merluzzo

Ingredienti

Per le frittelle:

Per la salsa agrodolce:

  • 100 ml acqua
  • 50 ml aceto di vino
  • 40 gr di zucchero
  • 35 gr concentrato di pomodoro (2 cucchiai)
  • 1 cucchiaino di amido di mais (maizena)
  • 1 pizzico di sale

Come preparare le frittelle di merluzzo con salsa agrodolce

Iniziamo preparando la salsa agrodolce: con l’utilizzo di un pentolino facciamo scogliere la maizena nell’acqua fredda. Versiamo un poi il liquido in un altro pentolino e aggiungiamo aceto, zucchero, concentrato di pomodoro e un pizzico di sale. Se il sapore dell’aceto dovesse risultare troppo forte, potremmo aggiungere un po’ di zucchero finché il composto è caldo. A questo punto spegniamo il fuoco e facciamo raffreddare la salsa agrodolce.

Proseguiamo poi con la preparazione delle frittelle di Merluzzo Carbonaro FRoSTA: in un piatto piano adagiamo i filetti di merluzzo che abbiamo lasciato precedentemente scongelare e rompiamoli con una forchetta.

In una ciotola poi, mettiamo la farina, il sale, il pepe e mentre mescoliamo versiamo la birra a poco a poco. Raggiunta poi la consistenza ideale aggiungiamo il merluzzo carbonaro con del prezzemolo tritato finemente. Mescoliamo poi tutto.

Passiamo poi alla cottura delle frittelle: in una casseruola dai bordi alti riscaldiamo l’olio di semi di arachidi e una volta raggiunta la giusta temperatura immergiamo le frittelle per iniziare a friggerle aiutandoci con un cucchiao per girarle nell’olio. Proseguiamo fino a friggere tutte le frittelle.

Scoliamole poi e serviamole ancora calde accompagnate dalla salsa agrodolce. Buon appetito!